Leone Contini
MUSEO FANTASMA

Leone Contini, Restolen, MuciV -Museo delle Civiltà, Roma, 2016-17

Museo Fantasma è il laboratorio condotto da Leone Contini presso NABA, Nuova Accademia di Belle Arti e diversi luoghi all’EUR, per sviluppare un più ampio discorso sulle implicazioni delle collezioni etnografiche in rapporto all’eredità coloniale italiana. Proprio questa relazione è al centro dell’attenzione di Contini, che tenterà una “ricostruzione evocativa” di questo Museo Fantasma: la smembrata collezione dell’ex Museo Coloniale, un’istituzione fascista dedicata ai popoli e alle culture delle colonie italiane d’Africa, aperto dal 1923 al 1971.
La sua collezione, dal forte impianto coloniale e con chiari riferimenti alla relazione di violenza e di soggiogazione tra l’Italia e l’Africa, venne smembrata nell’anno della chiusura del Museo, nel 1971, e ricollocata in varie sedi museali cittadine, oggi in parte custodita nei magazzini del MuCiv – Museo delle Civiltà all’EUR.

Leone Contini, Museo sepolto, Roma, 2016-17

Il laboratorio ha l’intento di riportare alla luce una storia – quella del colonialismo italiano in Africa –  volutamente dimenticata, e parallelamente discutere i paradigmi euro-centrici su cui si fonda la disciplina museografia applicata alle collezioni etnografiche e non solo.
Il workshop prevede una visita alle collezioni dell’ex Museo Coloniale presso il Museo delle Civiltà, all’EUR, includendo anche un percorso nelle aree limitrofe del quartiere.
La prima giornata di workshop si concluderà nella presentazione pubblica del lavoro di Leone Contini, il 22 settembre alle ore 19, nel quale introdurrà i principali nuclei tematici della propria pratica artistica.

Orari 
22 settembre  h 1o – 17
23 settembre  h 11 – 13  e h 15 – 17
24 settembre  h 10 –  13

Info | Partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti. Prenotazioni a: hiddenhistories.rome@gmail.com

 

Leone Contini, The scattered colonial body, materiale rimosso, MuciV -Museo delle Civiltà, Roma, 2016-17

Leone Contini, The scattered colonial body, video still, Roma, 2016-17

Leone Contini, The scattered colonial body, fieldwork,Roma, 2016-17