Leone Contini
MUSEO FANTASMA

Leone Contini, Restolen, MuciV -Museo delle Civiltà, Roma, 2016-17

Museo Fantasma è il laboratorio condotto da Leone Contini presso NABA – Nuova Accademia di Belle Arti e diversi luoghi all’EUR, per sviluppare un più ampio discorso sulle implicazioni delle collezioni etnografiche in rapporto all’eredità coloniale italiana. Proprio questa relazione è al centro dell’attenzione di Contini, che tenterà una “ricostruzione evocativa” della smembrata collezione dell’ex Museo Africano di Roma, museo antropologico dedicato ai popoli e alle culture delle colonie italiane d’Africa, aperto dal 1904 al 1971.
La sua collezione dal forte impianto coloniale e con chiari riferimenti alla relazione di soggiogazione e violenta tra l’Italia e l’Africa, venne smembrata nell’anno della chiusura del Museo e ricollocata in varie sedi museali cittadine, oggi in parte custodita nei magazzini del MuCIV – Museo delle Civiltà all’EUR.

Leone Contini, Museo sepolto, Roma, 2016-17

Il laboratorio ha l’intento di riportare alla luce una storia – quella del colonialismo italiano in Africa –  volutamente dimenticata, e parallelamente discutere i paradigmi euro-centrici su cui si fonda la disciplina museografia applicata alle collezioni etnografiche e non solo. 

Orari 
22 settembre  h 15 – 18
23 settembre  h 11 – 13  e h 15 – 17
24 settembre  h 10 –  13

Info | Partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti. Prenotazioni a: hiddenhistories.rome@gmail.com

 

Leone Contini, The scattered colonial body, materiale rimosso, MuciV -Museo delle Civiltà, Roma, 2016-17

Leone Contini, The scattered colonial body, video still, Roma, 2016-17

Leone Contini, The scattered colonial body, fieldwork,Roma, 2016-17